Scadenza dei termini per il versamento degli acconti IRPEF e IRES

Si avvicina l’appuntamento del 30 novembre per il versamento della seconda o unica rata d’acconto delle imposte derivanti da UNICO 2015

 

Il 30 novembre prossimo scade il termine per il versamento della seconda o unica rata d’acconto delle imposte derivanti da UNICO 2015: IRPEF, IRES, IRAP, “cedolare secca”, IVIE e IVAFE, maggiorazione IRES per le società di comodo, imposte sostitutive.
Per il calcolo dell’acconto con il metodo storico, contrariamente a quanto accaduto negli ultimi due appuntamenti, la percentuale dell’acconto dovuto sarà quest’anno unica (pari al 100 per cento) sia per l’Irpef, sia per l’Ires. Per le persone fisiche e le società di persone (Irpef, imposta sostitutiva per i “nuovi” contribuenti minimi, Ivie, Ivafe) l’acconto risulta dovuto se l’imposta determinata sul 2014 è superiore a 52 euro. Per le società di capitali, invece, l’acconto è dovuto se l’imposta del 2014 è pari o superiore a 21 euro.