IMU TASI 2019: codici tributo e modalità di versamento

Entro il 17 giugno 2019 si devono versare IMU e TASI 2019 con F24 o bollettino postale. Ecco i codici tributo delle singole casistiche

 

I termini per il versamento del primo acconto IMU e la TASI  scadono  il 17 giugno 2019 dato che l’ordinaria scadenza del 16 cade di domenica. Com’è noto il versamento può avvenire:

  • con F24 utilizzando i relativi codici tributo;
  • tramite bollettino postale indicante: per l’IMU il numero di c/c“1008857615”, per la TASI il c/c “1017381649” valido per tutti i Comuni..

L’imposta in acconto, da versare entro il 17 giugno, si determina con le stesse regole dell’anno precedente, secondo le aliquote approvate l’anno scorso, mentre il saldo di dicembre va effettuato secondo le aliquote che verranno deliberate per l’anno in corso, se pubblicate entro il 28 ottobre, rifacendo i conteggi dell’intero anno e detraendo l’acconto pagato a giugno.

E’ possibile pagare anche tutto in unica rata entro il 17 giugno ma se le aliquote 2019 non sono ancora pubblicate ci si vedrà costretti a rifare i conti a dicembre e versare eventuali differenze.

La Legge di Bilancio 2019 rimosso lo stop anche alle maggiorazioni delle aliquote e i comuni per il 2019 potranno aumentare le aliquote.

I codici tributi per versare l’imposta municipale unica sono i seguenti:

codice tributo IMU  immobile
3912 abitazione principale e pertinenze
3913 fabbricati rurali strumentali ( non appartenenti al gruppo D)
3914 terreni
3916 aree fabbricabili
3918 altri fabbricati
3925 fabbricati D
3930 incremento fabbricati D

Di seguito i codici tributo ai fini TASI (tassa sui servizi indivisibili):

codice tributo immobile
3958 abitazione principale e pertinenze
3959 fabbricati rurali ad uso strumentale
3960 aree fabbricabili
3961 altri fabbricati

Si ricorda che nel caso in cui il contribuente vanti un credito d’imposta verso l’Erario, esso può essere utilizzato in compensazione nel modello di pagamento F24 .

 

 

A cura di

Francesco Blasi

Consulente fiscale dell’Ordine Nazionale dei Biologi