Posted 15 settembre 2018 by Giornalisti in News
 
 

Parchi, Wwf: “Servono più fondi e personale specializzato”. Le proposte del ministro Costa


Qual è lo stato di salute delle aree protette italiane?
Il Wwf Italia attraverso il Check-up dei parchi Nazionali e delle Aree Marine Protette, che rappresentano una base fondamentale del nostro Capitale naturale, ha scattato un’istantanea dalla quale emergono luci e ombre.
L’indagine, alla quale hanno partecipato tutti i 23 Parchi Nazionali attualmente operativi e 26 aree marine protette sulle 29 istituite è stata condotta con il metodo della Valutazione e prioritizzazione rapida della gestione delle aree protette (Rapid assessment and prioritization of protected area management- Rappam), che offre ai gestori e ai decisori politici uno strumento per raggiungere l’obiettivo di una gestione più efficiente ed efficace dei Parchi Nazionali e delle Aree Marine Protette.
Leggi l’articolo completo su www.dire.it