Posted 30 dicembre 2017 by Giornalisti in News
 
 

Esiti della riunione del Consiglio dell’ONB del 28 dicembre 2017


Di seguito pubblichiamo gli esiti della riunione del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Biologi, tenutasi a Roma il giorno 28 dicembre ultimo scorso, e dei relativi argomenti approvati dal Consiglio medesimo.

 

VERBALE N. 3 DEL 28 DICEMBRE  2017

 

Il giorno 28 del mese di dicembre dell’anno 2017, alle ore 11:00, presso la sede dell’Ordine Nazionale dei Biologi sita a ROMA alla via Icilio, n. 7, si è riunito il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Biologi per discutere il seguente:

 

Ordine del Giorno

 

  1. Emolumenti ai consiglieri dell’Ordine Nazionale dei Biologi
  2. Questioni legali da intraprendere; discussione – delibere relative
  3. Nomina consulenti
  4. Iscrizioni – cancellazioni – ratifica decreto presidenziale
  5. Varie ed eventuali

 

Sono presenti:

 

  1. Pietro Miraglia (Vice Presidente)
  2. Pietro Sapia (Tesoriere)
  3. Duilio Lamberti (Segretario)
  4. Gennaro Breglia (Consigliere)
  5. Claudia Dello Iacovo (Consigliere)
  6. Stefania Papa (Consigliere)
  7. Franco Scicchitano (Consigliere)
  8. Alberto Spanò (Consigliere)

 

è assente:

 

  1. Vincenzo D’Anna (Presidente)

 

Assume la presidenza il Vice Presidente, dott. Pietro Miraglia, e redige il verbale il Segretario, dott. Duilio Lamberti.

 

Constatata la validità della riunione il Vice Presidente avvia la discussione dei punti all’Ordine del Giorno.

 

Preliminarmente, dopo attenta lettura, da parte del Segretario, del verbale predisposto in relazione alla seduta del 14 dicembre 2017, il Consiglio, all’unanimità, lo approva.

 

Punto 1. Emolumenti ai consiglieri dell’Ordine Nazionale dei Biologi

———————–

 

Il Consiglio

 

ad unanimità di voti

 

assume la

 

DELIBERA n. 17 del Verbale n. 3 del 28 dicembre 2017

 

Con cui approva gli emolumenti riportati nel documento allegato.

 

———————–

 

Il Consiglio stabilisce di invertire l’Ordine del Giorno, posponendo al termine della discussione il punto n. 2.

 

Punto 3. Nomina consulenti

 

Il Consiglio, all’unanimità, conferisce mandato al Presidente di procedere all’individuazione e alla nomina dei consulenti necessari al funzionamento dell’ente.

 

———————–

 

Punto 4. Iscrizioni – cancellazioni – ratifica decreto presidenziale

 

Il Consiglio

 

ad unanimità di voti

 

assume la

 

DELIBERA n. 18 del Verbale n. 3 del 28 dicembre 2017

 

con cui ratifica il decreto presidenziale n. 1 del 20 dicembre 2017

 

———————–

 

Punto  5. Varie ed eventuali

 

Il Consiglio dà mandato al dirigente di verificare tutti i contratti di fornitura e servizi in scadenza e adottare i provvedimenti conseguenziali; di predisporre i regolamenti, se del caso facendosi affiancare da un legale, da approvare in relazione agli obblighi normativi, con particolare riguardo a quelli per l’acquisizione di beni e servizi sotto soglia comunitaria, per la privacy, per l’adeguamento ai principii di cui al d. lgs. 165/2001 (Testo Unico Pubblico Impiego).

 

Il dott. Piscopo illustra, inoltre, la situazione dell’avv. Chiara Gala.

 

Il Consiglio

 

- vista la delibera n. 157 del 27 marzo 2014 (avente ad oggetto l’erogazione per gli anni 2014-2015 della retribuzione accessoria per l’avv. Chiara Gala);

 

- constatato che il fondo dell’Area dei professionisti, così come previsto dall’art. 42 del CCNL del 16 febbraio 1999 e dagli artt. 1 e 6 del CCNL dell’8 gennaio 2003, deve essere stabilito in sede di corresponsione

 

assume la

 

DELIBERA n. 19 del Verbale n. 3 del 28 dicembre 2017

 

con cui sospende detta indennità e stabilisce di convocare nei tempi e nelle modalità previste le organizzazioni sindacali

 

———————–

 

Punto 2. Questioni legali da intraprendere; discussione – delibere relative

 

Entra l’avv. Luca Rubinacci il quale, richiamando quanto già relazionato alla scorsa riunione, evidenzia che la notifica del decreto ingiuntivo chiesto e ottenuto dalla Fondazione Italiana Biologi impone di proporre formale opposizione entro il termine di 40 giorni e che, in quella occasione, sarebbe opportuno sollevare, tra l’altro, i profili di annullabilità del contratto di mandato relativo alla spedizione della rivista Biologi Italiani.

L’avv. Rubinacci informa che è stato presentato l’esposto in Prefettura al fine di sollecitare i poteri di controllo e vigilanza dell’autorità governativa sulla Fondazione e relaziona sul suo contenuto.

L’avv. Rubinacci, inoltre, informa che, nel giudizio di spoglio intentato dalla Fondazione relativamente alle due stanze site al piano terra della sede di via Icilio, pendente presso il Tribunale di Roma, all’udienza del 21 dicembre 2017 il Giudice si è riservato ogni decisione dopo avere ascoltato il dott. Calcatelli e, per l’Ordine, la dott.ssa Stefania Papa, concedendo termini per note fino al 15 gennaio 2018 nelle quali evidenziare eventuali accordi per conciliare la lite.

Il Consiglio, relativamente a tale ultimo aspetto, prende atto dell’assenza dei presupposti per procedere a una conciliazione della predetta lite, anche alla luce delle iniziative assunte dalla Fondazione in danno dell’Ordine.

L’avv. Rubinacci, ancora, rimarca l’opportunità di avviare, a suo avviso, un giudizio teso all’annullamento del contratto di mandato relativo al trattamento dei dati personali.

Il Consiglio chiede all’avv. Rubinacci se sia possibile procedere al recupero delle spese sostenute per le elezioni illegittimamente indette dal precedente Consiglio; l’avv. Rubinacci evidenzia che è possibile immaginare un’azione di recupero dei danni subiti dall’Ordine a carico dei consiglieri che hanno deliberato l’indizione di tali elezioni.

Il Consiglio,

 

ad unanimità di voti

 

assume la

 

DELIBERA n. 20 del Verbale n. 3 del 28 dicembre 2017

 

con cui attribuisce all’avv. Luca Rubinacci l’incarico di:

  1. Proporre opposizione avverso il decreto ingiuntivo, notificato dalla Fondazione Italiana Biologi in data 22 dicembre 2017, del Tribunale di Roma, n. 28027 dell’11 dicembre 2017 (RG n. 76917/2017);
  2. Intraprendere le iniziative giurisdizionali necessarie all’annullamento del contratto di mandato del 4 agosto 2016 con cui l’Ordine Nazionale dei Biologi ha conferito mandato oneroso novennale alla Fondazione Italiana Biologi di esercitare, per suo conto e in via esclusiva, l’attività di gestione di tutti i dati tenuti, gestiti, curati e trattati direttamente dal mandante, al costo di € 108.000,00 annui;
  3. Intraprendere le iniziative giurisdizionali necessarie a ottenere il risarcimenti dei danni subiti dall’Ordine Nazionale dei Biologi a causa dell’indizione delle elezioni da parte del precedente Consigli dell’Ordine.

 

Il Consiglio, a questo punto, anche alla luce della richiesta in tal senso provenuta dal Presidente della F.I.B. in data 6 dicembre 2017

 

ad unanimità di voti

 

assume la

 

DELIBERA n. 21 del Verbale n. 3 del 28 dicembre 2017

 

con cui nomina membro del Comitato Direttivo della Fondazione Italiana Biologi il dott. Maurizio Durini, attuale Vice Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Biologi

 

———————–

 

La seduta è tolta alle ore 13:45.

 

Roma, 28 dicembre 2017

 

Il Vice Presidente, Dr. Pietro Miraglia

Il Segretario, Dr. Duilio Lamberti