Posted 30 marzo 2017 by Giornalisti in Comunicazioni del Presidente
 
 

A “Striscia la notizia” la condotta censurabile di due biologhe


Care Colleghe, cari Colleghi,

l’Ordine Nazionale dei Biologi è da sempre rigoroso nel giudicare il comportamento dei propri iscritti. Per questo motivo stigmatizziamo fermamente la condotta di due biologhe al centro di due differenti servizi televisivi andati in onda il 29 marzo durante la trasmissione “Striscia la notizia”.

Precisiamo che non abbiamo modo, al momento, di verificare che si tratti realmente di iscritte al nostro albo, in quanto la loro identità non è stata rivelata. Quindi, ci rimettiamo alla professionalità del tg satirico di Mediaset che le indica come biologhe.

Per appurare le loro profonde violazioni deontologiche, rimandiamo ai servizi in questione, di cui troverete i link in questa stessa pagina.

Quello che ci preme ribadire, come già affermato in altre occasioni, è che simili condotte sono assolutamente censurabili. Qualora Mediaset, a cui abbiamo inviato richiesta formale, dovesse fornirci le identità delle protagoniste dei servizi e se queste risultassero iscritte al nostro Ordine, le segnaleremmo immediatamente al Consiglio di disciplina per le eventuali valutazioni sanzionatorie.

Intendiamo, dunque, prendere pubblicamente le distanze da chi, con personali azioni improprie, rischia di gettare discredito su un’intera categoria e auspichiamo che anche altri ordini professionali applichino gli stessi standard deontologici ai propri iscritti che imperversano sul piccolo schermo o altrove, dispensando prestazioni che non gli competono.

 

Dott. Ermanno Calcatelli

Presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi

 

Primo servizio

Secondo servizio